Plantago

  • Plantago ha scritto un nuovo articolo, Crisma de l’Orcu 6 mesi, 3 settimane fa

    La preparazione e l’uso di questo olio fa parte di tutta una serie di pratiche che uso per entrare in contatto con i poteri di un certo luogo.
    La stregoneria è spesso questione di scambi, va da se che per […]

  • Ciao MalaSpina,
    grazie per il contributo! (l’invito ad unirti a noi sul forum resta sempre molto valido 🙂 )

    Io nel frattempo son tornato nel posto in cui avevo fatto il pasto, e mi sono accorto che aveva funzionato molto più di quanto avessi capito nel momento in cui lo facevo.
    Premetto che in zona ci lavoro da tempo, quindi di base una…[Leggi tutto]

  • Plantago ha risposto alla discussione Scopa! nel forum Stregoneria 1 anno, 4 mesi fa

    [quote quote=1356]La mia scopa è… lol, non è una scopa, ma una bacchetta che posseggo da anni. E’ incisa con i miei simboli di potere, e la uso come ‘manico di scopa’ e come oggetto di potere durante i miei viaggi.[/quote]

    Stavo pensando alla mia “scopa” e mi è venuto da pensare che (a parte una specie di bacchetta) la mia scopa è molto spess…[Leggi tutto]

  • Plantago ha iniziato la discussione Scopa! nel forum Stregoneria 1 anno, 5 mesi fa

    Volo, estasi, trance, sono tutti termini (anche se non sempre sovrapponibili) usati per parlare di qualcosa di indicibile, e infatti si è finiti per leggere tutto e il contrario di tutto sul tema.

    Il passaggio ad uno stato ‘altro’ rispetto alla vita quotidiana, la vertigine in cui ci lancia l’amletico “ci sono più cose in cielo e in terra, O…[Leggi tutto]

  • L’acqua in realtà non è un’offerta in senso stretto, la si usa piuttosto per creare un ‘varco’, in effetti si può farne a meno nel caso in cui ci si trovi nei pressi di un ingresso naturale. Oppure no e usarlo per rafforzare il concetto..
    Sul benedire, lo si fa in nome di, perché per quanto possiamo essere potenti (lol) c’è qualcuno che può impar…[Leggi tutto]

  •  

    C’è una pratica che mi incuriosisce molto e che sto iniziando ad approcciare. Mi piacerebbe condividere alcune riflessioni, nella speranza di poter avere anche da voi suggerimenti, perché io al mome […]

    • Molto molto interessante! Mi piace molto l’idea di benedire e offrire l’acqua.
      Se dovessi farlo io credo che cambierei alcune cose: innanzitutto benedirei io il pane e il vino e non direi “possa xyz benedire etc…”, dopotutto, siamo noi che lo stiamo offrendo. In secondo luogo toglierei i riferimenti un po’ troppo dark. Specifico che lo farei per puro gusto personale, perché se nel fare un rituale mi dovessi sentire ridicolo, oggettivamente credo che non entrerei nella giusta modalità per accogliere un contatto. Però, ripeto, questo vale per me. Probabilmente un altro si sentirebbe ridicolo con i riferimenti ai fiori, alla gioia e agli hippy che ci metterei io 😀
      Infine, credo che lo userei più come offerta agli spiriti di un certo luogo che non come “viaggio” in sé (al massimo come preliminare a un lavoro di trance, ma anche no).
      Per il resto, credo che stia all’esperienza. Tu l’hai già usato in qualche modo?

      • L’acqua in realtà non è un’offerta in senso stretto, la si usa piuttosto per creare un ‘varco’, in effetti si può farne a meno nel caso in cui ci si trovi nei pressi di un ingresso naturale. Oppure no e usarlo per rafforzare il concetto..
        Sul benedire, lo si fa in nome di, perché per quanto possiamo essere potenti (lol) c’è qualcuno che può impartire benedizioni molto più accurate di quanto non possiamo fare da soli.
        Sul viaggio/offerta, ci devo pensare. Per come l’ho capito io le cose si mescolano abbastanza. Nel senso che per portare l’offerta un viaggio me lo devo fare. O per dirla in altre parole, l’offerta, il mettersi in relazione con gli Altri, serve a prendere coscienza della loro esistenza (passami i termini sempre inadeguati) e quindi in ultima analisi per predisporsi al viaggio. Questo in generale per quello che è la mia esperienza.

        Io sto iniziando a studiarlo, nel senso che ho iniziato a usare il rito ma, come dicevo nell’articolo, penso sia un rito da ripetere più e più volte per avere dei risultati apprezzabili.
        Ti posso dire che ha funzionato meglio fatto ‘alla buona’ in casa, piuttosto che nel bosco. Non ho ancora imparato bene i testi e l’idea di dover leggere mi inceppa tutti i meccanismi.

        Sul volo sto andando ora sul forum ad aprire una discussione

        Plantago

      • Nella versione di Artisson, il rituale è pensato come un offerta agli spiriti di un luogo che funge da entrata agli Inferi. Il rituale in sé non provoca il viaggio, ma si propone piuttosto come pegno d’entrata perché gli spiriti del luogo facilitino l’accesso (o, in alcuni casi, mostrino come si puo’ ottenere accesso).

        Questo per quello che ne ho capito io 🙂

    • Salve a tutti. Seguo il vostro sito e forum da un po’ di tempo e li apprezzo molto entrambi.
      Se posso vorrei intrufolarmi nel discorso accennando la mia esperienza in merito, dato che conosco a mia volta i testi di Artisson e utilizzo il Read Meal da qualche tempo, anche se lievemente personalizzato e modificato. Per quello che ho inteso io, questo si tratta di un vero e proprio rito di comunione con i Regni Invisibili, o appunto con uno spirito o divinità in particolare. Artisson se non ricordo male suggerisce di utilizzarlo prima di qualsiasi altro rito, che sia di magia pratica o meno, in modo da “unire” i due Regni (o, come credo personalmente, di porre il praticante in uno stato di consapevolzza profonda riguardo l’unione dei Regni visibili e invisibili, che lo stesso Artisson definisce già comunque uniti di per sé… credo che da un certo punto di vista possa servire anche come stimolo ad un risveglio inconscio) così come i “poteri” del praticante con quelli dell’entità in questione, in modo da rendere la successiva pratica, se ve n’è una, ancora più potente (cose che comunque mi pare abbia già accennato poco sopra Plantago). Per quanto mi riguarda finora ho utilizzato questo rito in casa, proprio come forma di “comunione” con chi di dovere (in genere lo spirito animale/famiglio e gli Antenati; più raramente le divinità a cui faccio riferimento), e spesso l’ho fatto seguire da semplici richieste, come segni o presagi, oppure una divinazione riguardante un argomento specifico e più complesso. Devo dire che finora i risultati non sono mancati e mi pare che anche “dall’altra parte” il rito sia stato particolarmente apprezzato, se non altro come dimostrazione di impegno e devozione, per così dire, anche se naturalmente ci è voluto il suo tempo. Comunque lo trovo un buon approccio e un valido “rito d’entrata”, con cui sto prendendo sempre più confidenza e a cui mi sto decisamente abituando.
      Per ora un saluto.

      • Ciao MalaSpina,
        grazie per il contributo! (l’invito ad unirti a noi sul forum resta sempre molto valido 🙂 )

        Io nel frattempo son tornato nel posto in cui avevo fatto il pasto, e mi sono accorto che aveva funzionato molto più di quanto avessi capito nel momento in cui lo facevo.
        Premetto che in zona ci lavoro da tempo, quindi di base una familiarità col luogo c’era già, ma questa volta nella passeggiata ho sentito da subito che qualcosa filava molto più liscio.
        Non so spiegarlo bene ma, la sensazione era di muoversi con molta più facilità nel folto della vegetazione, ne ho approfittato per raccogliere erbe, per infusi e decotti che sto usando come ulteriore canale di comuni(cazi)one.

        Plantago

  • Plantago ha risposto alla discussione Galdrastafir e sigilli nel forum Occulto e magia 1 anno, 5 mesi fa

    [quote quote=1329]Più che dimenticare il sigillo, è dimenticare il modo in cui ci sei arrivato e il processo di costruzione. Nel senso che gli elementi che costituiscono il sigillo si risolvono nella forma finale dello stesso, ed è questo che permette la fissazione inconscia del ‘desiderio’. In realtà è un’altra versione del popolare consiglio…[Leggi tutto]

  • Plantago ha risposto alla discussione Galdrastafir e sigilli nel forum Occulto e magia 1 anno, 5 mesi fa

    Stavo pensando, riguardo la questione ‘esorcizzare’ inteso come dimenticare il significato di un sigillo, cosa alla quale Spare da molta importanza…per voi è così?

    E’ veramente tanto importante dimenticare il significato di un sigillo?

    Per quanto riguarda la mia esperienza, ad esempio, assolutamente no, ma probabilmente io uso i sigilli in tu…[Leggi tutto]

  • Plantago ha risposto alla discussione Galdrastafir e sigilli nel forum Occulto e magia 1 anno, 5 mesi fa

    [quote quote=1324]Perché dovrei riferirmi a lei con un linguaggio sminuente, chiuso in uno scantinato a disegnare sigilli, quando posso andare nella natura e mettermi in contatto con lei in maniera più “pura”?[/quote]

    E si ma infatti quello che mi chiedo io è, visto che me ne frega abbastanza poco di tutta la tenebra con cui sono stati ammant…[Leggi tutto]

  • Plantago ha risposto alla discussione Galdrastafir e sigilli nel forum Occulto e magia 1 anno, 5 mesi fa

    Buonasera!

    Mi è ricapitato in mano Le Legioni di Shaytan, e mi son reso conto di non aver mai capito per quale motivo quel libro fosse nella mia libreria

    Devo dire che ci ho trovato dentro diverse cose abbastanza utili, diversi spunti che ho voglia di approfondire.

    La magia cerimoniale è una cosa che mi compete molto poco, ma di certo non mi s…[Leggi tutto]

  • Plantago ha risposto alla discussione Magia e soldi? nel forum Stregoneria 1 anno, 8 mesi fa

    [quote quote=1272]Non mi sembra qualcosa come la rabbia o l’affetto, che posso andare a scavare da qualche parte dentro di me.[/quote]

    Why not?
    Ok, di rabbia e affetto ne abbiamo esperienza diretta più facilmente, anche senza nascere in una famiglia di baroni, ma anche la ricchezza può essere scovata.
    Può strisciare in una torba odorosa di musc…[Leggi tutto]

  • Plantago ha risposto alla discussione Magia e soldi? nel forum Stregoneria 1 anno, 8 mesi fa

    Dunque, sarò veniale, ma i soldi sono stati uno dei primi target della mia pratica magica.
    Per quello che ho potuto vedere, per quanto mi riguarda, chiedere genericamente di avere più soldi è poco efficace, specie se le possibili fonti di accesso al denaro sono di base scarse.
    Per spiegarmi meglio, quando avevo 16 anni le mie entrate erano la pa…[Leggi tutto]

  • Plantago ha iniziato la discussione Musica, magia, 2016 nel forum Stregoneria 1 anno, 8 mesi fa

    Ciao a tutti e buon anno!

    *Se volete l’accompagnamento musicale, cliccate QUI, aprirà in un’altra scheda del browser.*

    Stavo pensando al fatto che da sempre cerco la musica giusta quando ho qualche lavoro da fare.
    Per ‘musica giusta’ ovviamente, intendo quella che sembra giusta a me in quel momento, per come sto o per come voglio stare.
    Penso…[Leggi tutto]

  • Plantago ha risposto alla discussione Galdrastafir e sigilli nel forum Occulto e magia 1 anno, 10 mesi fa

    [quote=928]trovo il sistema di AOS utile per elaborare glifi da usare in sigilli non verbali. Per esempio, il glifo della parola ‘voglio’ o ‘lontano’ o ‘guarito’, da inserire accanto ad altri elementi[/quote]

    quoto

    [quote=931]Che bel racconto! Molti bambini fanno magia efficace in maniera del tutto istintiva.[/quote]

    Quella che facevo io no…[Leggi tutto]

  • Plantago ha risposto alla discussione La magia "nera"… nel forum Stregoneria 1 anno, 10 mesi fa

    [quote=1078]Non sto questionando perché sono contrario a ciò che dici, sto solo sollevando degli interrogativi.[/quote]

    tranquillo non sto per partire in quarta con la mia (presunta) acidità

    [quote=1078]Cosa intendi con “le sole che possano riparare i danni fatti”?[/quote]

     

    Ho provato a risponderti ed è venuto fuori un pippotto di buchi d…[Leggi tutto]

  • Plantago ha risposto alla discussione La magia "nera"… nel forum Stregoneria 1 anno, 10 mesi fa

    Premetto che sono anche sta volta di fretta, NON VE NE ABBIATE A MALE

    Per rispondere alle tue domande, procedo con ordine.

    Quando ti chiedi quanto possa essere lecita un’operazione, non riesco a capire bene la domanda. Mi spiego, lecita da quale punto di vista? Per l’uomo della strada, un’opera volta al danno di una persona rea di aver…[Leggi tutto]

  • Plantago ha risposto alla discussione Which is the witch? nel forum Occulto e magia 1 anno, 10 mesi fa

    Scusami Viandante, la fretta non mi ha permesso di argomentare e di usare toni consoni alla conversazione e purtroppo il limite del non guardarsi negli occhi, parlando attraverso un forum, è proprio quello che i messaggi e le intenzioni passano distorti.

    Non sono un genio della diplomazia, lo ammetto, ma ti assicuro che durante il mio percorso…[Leggi tutto]

  • Plantago ha risposto alla discussione Which is the witch? nel forum Occulto e magia 1 anno, 10 mesi fa

    Come avrete notato ho problemi a connettermi ultimamente, cerco di seguirvi ma ho veramente poco tempo, quindi sarò sintetico.

    Hamelin sei un signore.
    Mi sento vecchio e bacchettone.

    Sul tema del segreto bisognerebbe proprio aprire una discussione apposita.

    Viandante, un consiglio spassionato: leggi di meno.

  • Plantago ha risposto alla discussione presentazione nel forum Generale 1 anno, 11 mesi fa

    Benvenuta Janara, e ben trovata.

     

     

  • Plantago ha risposto alla discussione Which is the witch? nel forum Occulto e magia 1 anno, 11 mesi fa

    [quote=941]Hamelin wrote: ma se l’arte diventa mestiere perde di valore (??) Se la tua è una domanda, per me la risposta è no. L’arte è arte.[/quote]

    Ci sto pensando da giorni e vorrei aggiustare il tiro.

    Che l’arte sia arte, e che basti questo a preservarla dall’essere svenduta era probabilmente più una puerile speranza che altro. L’idea…[Leggi tutto]

  • Carica di più