Creare Sigilli, il Metodo di Austin Osman Spare

Esistono numerosi tipi di sigilli: sigilli planetari, sigilli contenenti nomi divini e incantesimi, altri simboli di potere e immagini sacre. In questo articolo, vedremo uno degli utilizzi più moderni del sistema dei sigilli, ovvero il metodo di creazione e di utilizzo ideato da Austin Osman Spare.

austin_osman_spareAustin Osman Spare fu forse la figura più importante del movimento della Chaos Magick, una corrente dell’esoterismo contemporaneo che si fonda sul rifiuto del dogmatismo della magia cerimoniale, pur talvolta riprendendone concetti e strutture in maniera eclettica, spesso trasformandole radicalmente. Quello che la Magia del Caos e la stregoneria hanno in comune è l’approccio spesso viscerale alla pratica magica e la fede nel precetto ‘se funziona, usalo’.

Il sistema di creazione di sigilli ideato da A.O.S. è incredibilmente flessibile. Nel resto di questo articolo riporto l’utilizzo tradizionale nella magia caotica della tecnica, concludendo con alcune idee per l’utilizzo del metodo in stregoneria.

1 – Costruzione del Sigillo

Avrete bisogno innanzitutto di una frase che riassuma il vostro intento, che non sia eccessivamente dettagliata, ma che non sia nemmeno troppo generale. Per esempio ‘VOGLIO TROVARE UNA CASA CON TRE STANZE DA LETTO E GIARDINO IN TRE MESI’ è una formulazione inutilmente dettagliata e lunga, alla quale dovremmo preferire ‘VOGLIO TROVARE LA CASA CHE DESIDERO IN TRE MESI’. Potrebbe sembrare contro-intuitivo, ma è in realtà possibile esprimere una referenza temporale, ma siate realisti. Questo tipo di magia gioca sulle probabilità.

La frase del desiderio comincerà spesso con un’espressione del tipo ‘Desidero che…’ o ‘Voglio che…’. L’esperienza suggerisce di evitare frasi formulate al negativo (Es. Non utilizzeremo NON VOGLIO PIU DEBITI ma SONO LIBERO DAI DEBITI), pur potendo esistere eccezioni a questa regola.

Come in ogni operazione magica, metà del lavoro consiste in trovare l’intento per il quale state lavorando, è facile cadere in incomprensioni con se stessi e rendersi conto, sempre troppo tardi, che l’operazione magica ha funzionato ma che avremmo dovuto essere più precise. Prendetevi un attimo per scegliere la frase giusta, scrivete e lavorate con diverse versioni, fin quando non trovate la formulazione adatta. Dopo un po’, vedrete che esprimervi per ‘frasi del desiderio’ diventerà quasi spontaneo.

Nel resto dell’articolo useremo la frase di esempio:

DESIDERO TROVARE UNA RADICE DI MANDRAGORA

Scrivete la frase, e cominciate con l’eliminare ogni lettera che si ripete più di una volta. Vale a dire, ogni lettera della frase deve ripetersi una volta sola. In questo caso:

DESIDERO TROVARE UNRADICE DI  MANDRAGORA

Quindi:

DESIRO TVA UN C MG

A questo punto, procedete a trasformare ogni lettera, o gruppo di lettere, in un pittogramma. Il pittogramma deve essere semplice, e contenere tutte le lettere stilizzate. Le lettere dovrebbero essere intuibili, ma non immediatamente riconoscibili. Di sotto il mio tentativo con la frase in questione.

sgl1

Non ci resta quindi che combinare i vari pittogrammi nel sigillo finale. Anche in questo, tutte le lettere devono essere intuibili ma non facilmente individuabili. Potete aggiungere al sigillo dei piccoli segni di stile, come dei tratti alla fine delle linee, dei punti o altri abbellimenti. E importante che siate appagati dal risultato finale, e che sia piacevole alla vista e al vostro senso estetico. Il che non vuol dire per forza che sia ‘bello’ (come nell’esempio sotto). A questo punto, ricopiate il sigillo in bella copia, e ‘chiudetelo’ in una forma tradizionale, come un ovale, un cerchio, un triangolo o un quadrato. Non siate troppo avari in decorazioni, per ragioni che vedremo più avanti, è importante che il sigillo non sia troppo semplice.

sgl2sgl3

2- Attivare ed Esorcizzare il Sigillo 

Una volta preparato il vostro sigillo, dovete internalizzarlo e attivarlo. Il senso di questa operazione è quello di portare momentaneamente, tramite un’esperienza estatica, il sigillo nella parte subconscia della memoria. E una tecnica che richiede un minimo di esperienza nel controllo del proprio stato di coscienza, per la maggior parte delle persone il risultato è ottenibile tramite un’esperienza estatica o traumatica. Senza girarci troppo intorno, le tecniche che più si avvicinano al risultato che vogliamo raggiungere includono il sesso, il dolore, o la paura. A meno che non siate dei maestri dell’arte del controllo della mente, nel qual caso non avreste bisogno di ricorrere a questo tipo di magia operativa.

Uno dei metodi più semplici è quello di sedere (u una sedie possibilmente scomoda), occhi chiusi, e trattenere il respiro fino a quando non vi sentite soffocare. Quando il bisogno d’aria diventa vitale, il praticante apre gli occhi e respira lentamente, inspirando più di quanto espira, e fissando il sigillo che è stato posizionato in evidenza sulla tavola.

Il metodo forse più semplice di ottenere lo stesso stato è quello di concentrare l’attività sessuale (che sia solitaria o in coppia) sulla figura del sigillo, soprattutto durante il momento dell’orgasmo. La flagellazione è tradizionalmente un altra possibilità, ma personalmente la sconsiglio e scoraggio, almeno che non sappiate esattamente quello che state facendo. Un’altra possibilità è quella della meditazione prolungata in una posizione innaturale o scomoda. In breve, lo scopo è quello di imprimere il sigillo in questione nell’inconscio.

Ricordate che stiamo attivando il sigillo, non la frase del desiderio né l’intento dell’operazione. E’ importante che al momento dell’attivazione, e soprattutto in quello dello ‘stupore’, aver dimenticato il significato del sigillo – o comunque, non pensarci. Se aiuta, potete far passare qualche giorno tra la creazione del sigillo e l’attivazione.

Immediatamente dopo averlo attivato, il sigillo va esorcizzato. Distruggete la pergamena, e cambiate completamente attività. Uscite per una passeggiate, leggete di argomenti mondani, guardate un cine-panettone di Natale o andate a fare la spesa. Per questo, il sigillo non deve essere troppo semplice, o sarebbe difficile dimenticarlo. Una volta interiorizzato, il sigillo è fissato nell’inconscio, ed è qui che questo tipo di magia lavora.

3 – Possibili utilizzi in Stregoneria 

Credo che la versatilità del metodo di costruzione dei sigilli ideato da AOS sia evidente, e che le possibilità di utilizzo in stregoneria non siano limitate al metodo sovra-esposto, che pure ha dimostrato la sua efficacia.

Sostituite la frase del desiderio al vostro nome o a quello dei vostri spiriti famigli ed avrete un glifo da utilizzare per scopi rituali, o da incidere su strumenti o candele. Prendete una frase di potere, o una giacula di protezione, e potete produrre con questa un sigillo da incidere su amuleti, gioielli. Un sigillo derivato dall’intento di un incantesimo inciso leggermente sulle candele rituali, tracciato nel cerchio magico, o tracciato con olio consacrato sui partecipanti, ne potenzierà l’efficacia. Potete cucire  il sigillo appropriato su un sacchetto magico.

sgl4Una delle idee più brillanti di AOS è quella dell’alfabeto del desiderio. L’alfabeto del desiderio è composto da una serie di pittogrammi derivate da parole che poi sono combinati in sigilli. Nell’esempio mostrato, per esempio, DESIDERO, quindi DESIRO, in un pittogramma che poi riutilizzeremo. Possiamo fare la stessa cosa con parole come AMORE, DENARO, SPIRITO, DEFUNTI etc.

Il metodo di impressione del sigillo vi permette anche di costruire strumenti appropriati da utilizzare in esplorazioni in stati di trance, o nei viaggi sciamanici, che sono evocati dal riemergere del sigillo durante il viaggio.

 

6 pensieri riguardo “Creare Sigilli, il Metodo di Austin Osman Spare”

  1. Ciao. Ascolta: questo non è il metodo spare. È personalizzato al 70%. Nella frase si tolgono innanzitutto le vocali. In todo. Salvo un proprio e preciso volere. Poi si tolgono le cons.doppie. Per l attivazione hai dimenticato di menzionare l uso degli stati alterati di coscienza per antonomasia.cmque va data come info. Non censurata. Dopo l attivazione si strappa o brucia la carta usata per la semplificazione della frase. Non la pergamena col glifo.anche perche altrimenti noi col cavolo che conoscevamo i sigilli di AOS!anzi il sigillo lo si dovrebbe tenere in vista tutti i giorni o tatuato o talismanizzato! Si deve scordare la frase il senso lo scopo…non il sigillo. Anzi.poi mille altre cose. Adesso…va bene l elasticità della chaosMagik ma … Se dici metodo spare..deve essere davvero il Suo.ahiahiahi signora Longari (…)! Pero mi sono registrato ugualmente. Qualche spunto è pure azzeccato! Certo…non facciamo rigirare AOS negli anfratti spigolosi del “sottosuolo”!!!no?????? Ciao.

    1. Ciao oskar, grazie per il tuo commento!
      Per quanto riguarda la storia delle vocali: hai ragione, e la maggior parte delle persone che conosco lavorano in questo modo, che a me è sempre stato spiegato come opzionale.
      Se per parlare di ‘stati di coscienza’ ti riferisci all’utilizzo di enteogeni… cerchiamo di non spingerne troppo la pratica in pubblico, anche per questioni legali. Altrimenti spiego giustamente altri modi per arrivare alla modifica dello stato di coscienza.
      Per quando riguarda l’attivazione/esorcismo: mi sembra chiaramente che indico di dimenticare il significato della frase e non sigillo, ed hai ragione, avrei dovuto spiegare chiaramente cosa bruciare.
      Grazie per i commenti, faro’ un piccolo edit all’articolo (e se riusciamo a far rigrare AOS nella tomba, è già qualcosa!).
      Saluti dalla Signora Longari, e speriamo che ripasserai presto da queste parti 😉
      Hamelin

  2. QuINDI QUAL’è il giusto metodo , anche se ho capito bene che un metodo giusto non c’è .. si togliono le vocali e poi le consonanti che si ripetono? tipo Desidero questa cosa , diventa Desiroqutac

    1. Ciao Nicola,
      Si’, la correzione di oskar è giusta: normalmente si tolgono prima le vocali, poi le consonanti che si ripetono.
      “Desidero Questa Cosa” diventa “DSDR QSR CS” e quindi “DSRQC”:)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*